domenica 4 novembre 2012

RECITAL FRANCESCA SCAINI E FRANCESCO ZORZINI 3 NOV 2012 a CAMINO (UD)


CAMINO:

CONTRO CORRENTE, NEL NOME DELLA MUSICA, FIORI E USIGNOLI

Set cinematografico per “Rose & Rosignoli”, ovvero fiori e usignoli.  E’ Camino durante il Festival della musica contemporanea. E’ Camino Contro Corrente. Musicalmente invasa da note, poesia,  installazioni, incontri di parole.
Foto di Claudio Bravin

In quattro giorni, dal 31 ottobre al 4 novembre, ha udito sonorizzazioni e concerti,  recital, compiutezze musicali di alto livello, tra cui Guy Livingston, pianista di fama mondiale.  Ha assistito a performance rituali, elettroniche  e corali, laboratori ambientali, installazioni poetiche disseminate ovunque. Fino alla conclusione del  1 dicembre con le Bolle di Sapone al largo del fiume Varmo, con 41 messaggi in bottiglia verso il mare.  Camino che dà fiato alle  sue locazioni di carattere: teatro, auditorium Davide Liani,  ex fabbrica di organi Zanin, Là di Morson, Municipio, passerella sul Varmo. Merito di Kairòs, Arte & Spettacolo, con patrocinio di Comune e Provincia, in sinergia con Corale Caminese, Associazione culturale Ars Publica, Conservatorio di Udine, Venezia e Cagliari, Radio Capodistria, Bluenergy, Bcc Basiliano, Ferrin. Un gomitolo di opportunità e partner,  con lo sguardo futuro oltre il confine nazionale, curato dai direttori artistici Riccardo Vaglini e Francesco Zorzini. Camino sotto la bora della cultura musicale, accucciata sotto le ali della sua soprano Francesca Scaini e del suo pianista, compositore, direttore di coro, Francesco Zorzini. Insieme, Francesca e Francesco, soprano e pianista, sul palcoscenico del Teatro, ad interpretare l’anima della natura secondo gli autori più accreditati, da Caccini, compositore del 1550 a Zorzini, passando per Vivaldi, Mozart, Mascagni, Puccini, Liani. Sul filo delle varie lingue che hanno dato fiato alle note su pentagrammi multietnici, a poesie ispiratrici, da Ada Negri al “Bleon di tiara” di Luciana Miorini, affidate all’ugola raffinata  di Francesca,  mai esausta nemmeno nei vocalizzi che creano onde sospese fino all’ultima stella, protesa a sussurrare il vero canto dell’usignolo. O a dipingere un quadro vocale ambientato tra  violette, perle di rose, i fiori finti di Mimì, le nebbie e i gelsomini di Vivaldi nascosti in un ruscelletto. Che, nel lontano 1700, forse sognava un luogo chiamato Camino.
                                        RECITAL:  Dar voce a rose & rosignoli, da Caccini a Zorzini.
                                     Francesco Zorzini, pianista, compositore, direttore di coro
                                             Francesca Scaini, soprano
 Recital nell'ambito del festival musica contemporanea - Camino Controcorrente 2012
 Da Caccini, Scarlatti, Vivaldi, Mozart, Paulenc, Ghedini, Respighi, Mascagni, Puccini, Enescu, Ives, Stravinskij, Davide Liani, Francesco Zorzini: il filo lungo oltre due secoli a musicare la natura. Bellezza da vedere, ascoltare. La quintessenza del rapporto musica-natura.

 "Mi chiamano Mimì" di Giacomo Puccini (1858-1924) dall'opera La Bohème
 Poetessa Luciana Miorini della Val D'Arzino con la poesia "Bleons di tiara" - "Lenzuolo di terra"
                                Francesca narratrice, fotografa di attimi musicali fatti prodigio
 Vocalizzi come onde sospese fino all'ultima stella, caduta nell'ombra dell'ultima speranza o dell'ultimo canto dell'usignolo... fino all'incanto dello scrosciante applauso, ripetuto e ripetuto, fin all'eco del bis "Le violette" di Scarlatti, tratto dall'opera Pirro e Demetria del 1694.
                                                 Grazie Francesca! Grazie Francesco!
                                              Sala Teatro di Camino al Tagliamento (UD)

Nessun commento:

Posta un commento