giovedì 7 marzo 2013

FESTA DELLA DONNA... una mimosa per dare luce al mondo

 

La festa della Donna dell'8 Marzo è un'opportunità per noi donne, per dire ancora più forte: CI SIAMO!

Ma non siamo presenti solo nella vita di tutti giorni, siamo presenti anche nel web, con i nostri blog, con i nostri siti, con le nostre parole che parlano di vita, di sogni, di cultura, di musica.

Siamo tante...sempre di più e allora facciamoci vedere, mettiamo questo ramo di mimosa nel nostro blog o nel nostro sito, tanti rametti insieme faranno un mazzo enorme, e il la luce di questo colore giallo della mimosa illuminerà il web!

La luce di questo grande mazzo darà luce a quel buio dove spesso vogliono relegare i nostri pensieri le nostre capacità, la nostra forza e il nostro coraggio.



Questa iniziativa è aperta sia a donne che uomini, uomini che hanno capito la nostra luce, il nostro cuore, che non vogliono che le donne siano avvolte dal buio dei pregiudizi, della violenza, dell'ignoranza, a qualsiasi uomo voglia festeggiare con noi.


     
                                                                      A TE DONNA...
    che stai affrontando un momento difficile dico: tieni duro, passerà.
    A te che non riesci a superare un esame dico: non scoraggiarti, a volte le “sconfitte” si trasformano in benedizioni.
    A te che stai cercando un lavoro dico: abbi fede, la ruota gira per tutti, sarà così anche per te.
    A te che hai mille dubbi e confusioni dico: fai ordine nel cuore e nella testa, procedi con calma e non metterti fretta, la soluzione arriverà da sè.
     A te che hai subìto un tradimento dico: non smettere di credere nell’onestà e nella lealtà delle persone...
    A te che non credi in Dio o che lo stai cercando dico: non temere, Lui crede in te e ti sta cercando da sempre.
    A te che vedi tutto nero dico: prova a capovogere la tua prospettiva, il sole sorge ogni giorno anche per te.
    A te che soffri per amore dico: si chiude una porta e si apre un portone, devi crederci e vedrai meraviglie.
    A te che non sai se tenere il bambino che aspetti dico: non aver paura, la Vita è il dono più bello, amala!
    A te che sei malata dico: affronta il dolore con coraggio, ricorda che la prima medicina è la tua forza di volontà.
    A te che sei nel lutto dico: coraggio amica, la morte è solo un passaggio e chi ti lascia lo fa solo fisicamente, sarà sempre accanto a te.
    A te che hai perso la speranza dico: combatti da forte, la felicità è un tuo diritto e vince solo chi ci crede fino alla fine! ♥
     IL VERO MOTIVO PER CUI SI FESTEGGIA L'8 MARZO

    Il pomeriggio del 25 marzo 1911, un incendio che iniziò all'ottavo piano della Shirtwaist Company uccise 146 operai di entrambi i sessi. La maggioranza di essi erano giovani donne... italiane o ebree dell’Europa orientale. Poiché la fabbrica occupava gli ultimi tre piani di un palazzo di dieci piani, 62 delle vittime morirono nel tentativo disperato di salvarsi lanciandosi dalle finestre dello stabile non essendoci altra via d'uscita.
    I proprietari della fabbrica, Max Blanck e Isaac Harris, che al momento dell'incendio si trovavano al decimo piano e che tenevano chiuse a chiave le operaie per paura che rubassero o facessero troppe pause, si misero in salvo e lasciarono morire le donne. Il processo che seguì li assolse e l’assicurazione pagò loro 445 dollari per ogni operaia morta: il risarcimento alle famiglie fu di 75 dollari.
    Migliaia di persone presero parte ai funerali delle operaie.
    Visualizza altro

    DONNE
    Ricordatevi che uno strato di polvere protegge i mobili... Una casa è più bella se si può scrivere "ti amo" sulla polvere sul mobilio. Io lavoravo 8 ore ogni fine settimana per rendere tutto perfetto,
    "nel caso venisse qualcuno". Alla fine ho capito che "non veniva nessuno", perché tutti vivevano la loro vita passandosela bene !!!
    Ora, se viene qualcuno, non ho bisogno di spiegare in che condizione è la casa: sono più interessati ad ascoltare le cose interessanti che ho fatto per vivere la mia vita. Caso mai non te ne fossi accorta... la vita è breve, goditela! Fa' pulizia, se è necessario... Ma sarebbe meglio dipingere un quadro, scrivere una lettera, preparare un dolce, seminare una pianta, oppure pensare alla differenza tra i verbi "volere" e "dovere". Fa' pulizia, se è necessario, ma il tempo è poco... Ci sono tante spiagge e mari per nuotare, monti da scalare, fiume da navigare, una birretta da bere, musica da ascoltare, libri da leggere, amici da amare e la vita da vivere. Fa' pulizia, se è necessario, ma... C'è
    il mondo là fuori: il sole sulla faccia, il vento nei capelli, la neve che cade, uno scroscio di pioggia... Questo giorno non torna indietro.. Fa' pulizia, se è necessario, ma... Ricorda che la vecchiaia arriverà e non sarà più come adesso... E quando sarà il tuo turno, ti trasformerai in polvere.
    Trasmettilo a tutte le donne meravigliose della tua vita...

2 commenti:

  1. Grazie per saper esprimere così bene e chiaramente questi sentimenti che provo anch'io ma non ho queste capacità di esporle.
    ciao
    Laura Panigutti
    (sorella di Nilde, che mi ha indirizzato al tuo blog)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara Laura. Grazie di esserci e dare un senso a questo mio scrivere e condividere. Il tuo messaggio è molto importante perchè dà linfa alla continuazione. Scrivi ancora ok?

      Elimina