giovedì 30 maggio 2013

MISS MONDO FRIULI VENEZIA GIULIA ELETTA A CAMINO AL T (UD) A PALAZZO MINCIOTTI


 
IL  MONDO AI PIEDI DI VALENTINA ZOLLI di UDINE a CAMINO AL TAGLIAMENTO
giovedì 23 maggio 2013
Valentina Zolli  

Le aspiranti
Le Miss
 
La sfida friulana per Miss Mondo ha trovato casa a Villa Minciotti, con la sua suggestiva cornice fatta di verde e tranquillità. Una ventina le concorrenti che in passerella si sono disputate il titolo, aggiudicato poi dalla udinese Valentina Zolli 18 anni, appassionata di  ginnastica artistica e  letteratura. La Miss mondo FVG ha ricevuto la corona da Miss Mondo FVG 2012 Giulia Devetti, ospite della serata caminese, promossa dall’agenzia Mecforyou in sinergia con la Pro Loco “Il Var”.  Le  finaliste sono risultate  Debora Romani  di Villorba, Roberta Salice di Trieste, Agata Lugli  di Monfalcone, Jessica Ria di San Giorgio della Richinvelda, Giorgia Persoglia  di Staranzano. Alexandra Fedrigo di Paularo, Zara Morandini  di Udine, Giulia Bregant  di Lucinicco sono classificate tra le riserve.
 Oltre alla sfilata delle Miss, la manifestazione ha visto in passerella i commercianti di Codroipo, Tuttosport, Tuttifrutti, Sant, Luna nera, L'intimo, De Martin, Acconciature Annalisa,  arricchiti dallo spettacolo di danza della Dance and Fitness di Camino, diretta da Veronica Bezzo.
x Luna Nera: Sofia, Ambra, Morgana, Evita
Salone Annalisa di Codroipo

Dance and Fitness di Camino al T.

 

 
 
Tutte le aspiranti Miss partiranno il 1 giugno per Gallipoli alle prefinali nazionali di Miss Mondo, il 5 si terrà la prima selezione dove verranno elette le finaliste che si fermeranno a Gallipoli fino al 15 Giugno.

lunedì 27 maggio 2013

PREMIAZIONE MARINIG a CAMINO T (UD), EX TEMPORE PITTURA 26 maggio 13

CAMINO AL TAGLIAMENTO (UD): VILLA MINCIOTTI in Via Tagliamento
Camino paese degli ARTISTI? Domenica 26 maggio 2013, sicuramente sì.   Camino ha indossato il vestito della festa, pronto per essere ritratto.  Concedendosi anche ai foresti, agli estimatori, artisti,  che qui sono giunti numerosi anche da lontano, pronti a tradurre  i suoi angoli più intimi e segreti in quadri. Infatti, per il premio intitolato a Primo Marinig, Camino è stato felicemente invaso da pittori che, armati di pennelli, colori e fantasia, si sono misurati in una serena disputa  e hanno ritratto gli scorci del paese che lui tanto ha amato.
E grazie ai 33 artisti che hanno dato vita all'ex tempore e alla Pro Loco "Il Var" organizzatrice  del premio,  i luoghi di maggior pregio paesaggistico, storico, folcloristico del territorio sono stati messi in luce come meritano. Contrariamente al carattere schivo dei caminesi, da “sotans”, come ripeteva Primo, già sindaco di Camino e Vice Presidente della Provincia di Udine. 

                                                    Giove Pluvio inclemente non scalfisce il significato della premiazione né diminuisce la presenza dell'affezionato pubblico.
                                                    Con Bruna Mattiello Marinig
                                     Sindaco di Camino Beniamino Frappa, Cons. regionale Riccardo Riccardi, Vice Presidente Provincia Udine Franco Mattiussi, Vice Sindaco Codroipo Bozzini

                                               parla il sindaco di Camino,  Frappa Beniamino
                                             Vice Presidente Provincia Udine, Franco Mattiussi
                                             Presidente di giuria, Francesca Agostinelli e Amalia Marinig
                                             Riccardo Riccardi premia Ennio Malisan
                                                      Al microfono Ennio Malisan
                                              Con la vincitrice del premio, ELSA DELISE di TS
Bruna Mattiello Marinig e Federico Valoppi della BCC Basiliano, filiale di Camino T, premiano la vincitrice
Rappresentanza della locale scuola Primaria: docente Manuela Candotto e il Sindaco



                                              Claudio Marinig premia Evita Pizzale di Varmo (UD)
                                               Saluto di Marco Molinari, Presidente Pro Loco "Il Var" di Camino al T.
                                      1° premio: SINTESI a CAMINO di Elsa Delise di Trieste.
"Per la capacità evocativa in relazione al luogo, per la sensibilità nella trattazione del tema e nell'aderenza tra i contenuti poetici e la trattazione tecnica adottata"
                                                      2° premio ex-aequo L'INFANZIA DEI RICORDI di Daniel Miseri di Codroipo. E' stata apprezzata l'interiorizzazione della tematica paesaggistica e la sua risoluzione in termini di memoria ed emozione.
                                               2° premio: ex-aequo: TAGLIAMENTO di Ennio Malisan di Gorizzo di Camino al Tagliamento. L'opera ha meritato il premio per l'originalità nella trattazione tematica e per l'attualità della riflessione ambientale proposta.
                                                              3° premio ex-aequo CAMINO AL TAGLIAMENTO di Mario Snaidero di Cervignano (UD). L'opera ha meritato attenzione per l'aderenza alla forma concorsuale dell'ex tempore e la conseguente restituzione delle caratteristiche ambientali e paesaggistiche.
                                          3° premio ex-aequo: Evita Pizzale - L'ALBERO DELLE STREGHE di Evita Pizzale. la giuria ha apprezzato la capacità di isolare un dettaglio ambientale restituendo nel contempo l'umore di un intero paesaggio attraverso l'uso del colore intenso e pregnante.
3° premio ex-aequo CAMINO di Roberto Vettoretti di Conegliano (TV). L'opera ha meritato il premio in considerazione dell'aderenza alla forma concorsuale dell'ex tempore e alla capacità di restituire con immediatezza e intensità lirica una veduta significativa del luogo.
 
                                              Esposizione quadri premiati                       
                                            
                                             Particolari della mostra
 Fontanini Pietro

I quadri in mostra ospitata a Palazzo Minciotti, in Via Tagliamento, fino  al 2 giugno.


                                                                    GIURIA


                   PRESIDENTE di GIURIA:  FRANCESCA AGOSTINELLI ,

laureata in architettura, specializzata in storia dell’arte, insegna storia dell’arte al Liceo artistico “Sello” di Udine.

E’ critico, storico e curatrice indipendente. Si dedica in modo particolare alla realtà culturale della territorio e alla contemporaneità. Giornalista pubblicista, dal 2003 collabora con il Sole 24 ore e, dal 2005, in modo continuativo, con Juliet ART MAGAZIN.

Ha collaborato al progetto “Terre dell’uomo” 2012, curando la serata Bartolini e Giacomini e a sette incroci friulani.

               

                                                               ROBERTA COSTANTINI

Vive a Udine ed è storica dell’arte. Dopo la laurea in Conservazione beni culturali ha conseguito la specializzazione in storia dell’arte all’università di Siena e il dottorato a Udine. Ha collaborato con musei ed enti locali, con particolare riguardo allo studio della ceramica medievale e rinascimentale, pubblicando pubblicando numerosi cataloghi scientifici e cataloghi di mostre. Ha curato esposizioni d’arte moderna con rispettivi cataloghi per i comuni di San Daniele, Cividale, e per l’artista ungherese Jozzef Rippl Rònai.

Insegna storia dell’arte presso il Liceo Classico “Stellini “ di Udine

                                                                SERENA BAGNAROL

Laureata in conservazione dei beni culturali nel 2002 presso l’Università di Udine, con una tesi in Storia della miniatura, ha conseguito nel 2009 il titolo  di dottore di ricerca con un lavoro dedicato all’iconografia nella crocefissione  italiana nel 1100 e 1200. Nel 2010 si è specializzata in Storia dell’arte medievale con uno studio sulle casse lignee dei beati. Ha partecipato a diversi convegni e conferenze. Ha pubblicato articoli e saggi di storia dell’arte su riviste e raccolte di carattere locale e nazionale. Ha contribuito all’organizzazione di varie mostre presso la galleria d’arte moderna e contemporanea “Armando Pizzinato”. Lavora presso i Civici Musei di Pn.

                                                                       KATIA TOSO

Laureata in Conservazione beni culturali, indirizzo contemporaneo, presso l’università degli studi di Udine, insegna storia dell’Arte negli istituti superiori. E’ autrice di vari contributi di argomento storico-artistico pubblicati su riviste e cataloghi. Ha curato e presentato mostre d’arte contemporanea in spazi pubblici e privati del territorio friulano.

Ha all’attivo collaborazioni continuative con l’Ass. Culturale I COLONOS di Villacaccia di Lestizza e la Galleria d’arte moderna di Udine.
 
 



Il 50% del ricavato ottenuto dalla vendita delle opere durante la mostra verrà devoluto all’associazione no profit  Fondazione Rilima Augere Onlus,  impegnata da oltre dieci anni nella costruzione e gestione dell’ospedale per l’infanzia di Santa Maria in Rilima, in Rwanda,  un piccolo ospedale pediatrico organizzato per rispondere alle richieste di intervento provenienti dalla provincia del Bugasere al nord del Paese.
Il centro di Santa Maria di Rilima si estende su una superficie di 65.000 m2, con ospedale, edifici per residenza,  piantagione boschiva e di alberi da frutta, orti che danno la verdura per i pasti dei piccoli ospiti.
L’Associazione Augere ha creato una struttura di appoggio per l’ospedale, fornendo medicinali, materiali di prima necessità e personale volontario. La realizzazione del progetto consentirà di ottenere il riconoscimento di centro d’eccellenza per la chirurgia ortopedica e la riabilitazione postoperatoria, in grado di rispondere alle richieste di tutta la nazione.

domenica 26 maggio 2013

CONFRATERNITA DI SAN JACOPO DI COMPOSTELLA a PERUGIA - 25-26 maggio 13


XXV INCONTRO COMPOSTELLANO IN ITALIA

Perugia, 25- 26 Maggio 2013
 
 
Luca Savonitto, di Codroipo (Udine) neo confratello della Confraternita di San Jacopo di Compostella, con la madrina Worlwide. 


Con la moglie Giada

L' Incontro Compostellano in Italia, giunto alla sua XXV edizione, costituisce un evento di rilievo nel panorama internazionale
della rinnovata civiltà dei pellegrinaggi. All’Incontro partecipano studiosi e delegazioni straniere, oltre che numerosi aderenti al Centro Italiano di Studi Compostellani e alla Confraternita di San Jacopo di Compostella.
Sabato 25 maggio: presso l’Oratorio di Santa Cecilia, incontro di studio sullo stato della ricerca
compostellana in Italia e in Europa, delle ultime ricerche scientifiche, dello stato del progetto Santiago-Roma-Gerusalemme, della via Francigena, del pellegrinaggio a Santiago di San Francesco di Assisi, dei pellegrinaggi giudiziari. 
Nel pomeriggio del 25 presso la sede della Confraternita, in via Francolina 7,  Capitolo generale della Confraternita di San Jacopo di Compostella che affronta problemi pratici come la “Credenziale del pellegrino”, i pellegrinaggi di Confraternita svolti nel 2012 e da svolgere e la gestione degli hospitales lungo la via Francigena e il Cammino di Santiago. Si parla anche delle iniziative da prendere, a
partire dal 2013, per commemorare il pellegrinaggio a Santiago di san Francesco del 1214.
Domenica 26 Maggio, presso la Cattedrale di Perugia, alle ore 11.30, solenne Messa al termine della quale ha  luogo la Cerimonia di vestizione dei nuovi confratelli e la consegna delle credenziali ai pellegrini in partenza.
Segreteria presso il Centro italiano di studi compostelliani, Via del Verzaro 49, 06123 PERUGIA
Tel. 075-5736381 fax. 075-5854607 santiago@unipg.it. Il Centro è aperto dalle 9 alle 13 dei giorni feriali.




sabato 25 maggio 2013

PREMIAZIONE CONCORSO POESIA MESSAGGERO V.TO e LIBRERIA UBIK: VINCITRICE AMBRA GAUDINO

Festa alla Ubik per le premiazioni del concorso di poesia  “Grande-Piccolo”

Festa alla Ubik in Via Mercatovecchio dove oggi, sabato pomeriggio 25 maggio 13, si sono svolte le premiazioni  del concorso  “Grande-Piccolo”, organizzato dalla libreria diretta da Giulia Zanetti e dalla redazione Scuola del Messaggero Veneto, coordinata da Gabriella Scrufari e Oscar d’Agostino.
Oltre 300 i partecipanti, 15 i finalisti, tutti presenti alla manifestazione, accanto al sindaco di Udine, Furio Honsell, all'Assessora alla cultura, e al direttore del “Messaggero Veneto”, Omar Monestier. Giuria: Chiara Carminati, scrittrice e vincitrice premio Andersen 2012, Libreria Ubik, Gabriella Scrufari, giornalista Messaggero Scuola, Oscar D'Agostino, giornalista Messaggero Veneto, Jennifer Ceconi, del Messaggero Scuola.
Jennifer Ceconi, della redazione Scuola, ha fatto estrarre dallo scrigno la pergamena con il nome del vincitore dell’edizione 2013 del premio di poesia dedicato agli alunni delle primarie di Udine e provincia: è AMBRA GAUDINO, della scuola " A. Fabris"  di Codroipo (Udine) classe 2° B.

                                                Ambra Gaudino, dalla Loggia del Lionello di Udine

                                                Alla Libreria Ubik di Udine
                                           Giulia Zanetti, direttrice della libreria Ubik
                                                             La giornalista Gabriella Scrufari
                                  Resp. comm. Ursella, Signor Camatta,  sponsor del concorso
                                             Il Direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier
                                            Alessandro Gigante
                                              Ambra Gaudino legge "Grande, Piccolo"
                                                         Boris Cioca
                                                       Dafne Cal
                                               Dennis Del Fabro
 

                                                  Enric Ibrahimi
                                                        Ladjon Zhawi
                                                     Manuele Brandolin
                                                    Riccardo Ieronutti
                                                      Simona Fabiani
                                                             Cristel Strazzer
                 Il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha fatto riferimento al Grande e Piccolo di Platone
 Jennifer Ceconi, giornalista della redazione Scuola, ha fatto estrarre dallo scrigno la pergamena con il nome del vincitore dell’edizione 2013 del premio di poesia dedicato agli alunni delle primarie di Udine e provincia.

                  E'  AMBRA GAUDINO, della scuola " A. Fabris"  di Codroipo (Udine) classe 2° B.


                                                          Ambra, gran poeta e il sindaco Honsell


                                                          Una signora, fan di Ambra.


                         Ambra alla sua prima intervista con la giornalista del Messaggero Veneto
                                            In accordo perfefto con la giornalista Gabriella Scrufari

                                                         Ancora un regalo? Dentro lo zaino di Ursella...
                                                          il libro CUORE
                                      Grazie a Giulia Zanetti della libreria Ubik

                                                     Anche con lei... sorrisi confidenziali

                                                   Ambra in posa con la STAMPA e Giulia
                                                          Uauh! ora si va per Udine...

                                                      Gingerino... grazie...
                                             Quanti giochi in questo libro... ancora un dono della libreria Ubik.
                         Non solo, anche 60 euro in buoni libri che Ambra sceglierà... ma un altro giorno.
                         Per oggi basta emozioni!
                                                                  Ecco la poesia di AMBRA

IO MI IMMAGINO, DA GRANDE, FAMOSA E PIANISTA.

TIPO MOZART, CHE HA SENTITO LA MUSICA A UN CONCERTO

E APPENA TORNATO A CASA L’HA FATTA IDENTICA.

 

NON SO SE CI RIUSCIRO’ MA VORREI PROVARE.

MI PIACEREBBE SUONARE NEI TEATRI DI PARIGI,

QUELLI SI’ CHE SON GIGANTI.

 

E LE PERSONE SAREBBERO TUTTE ELEGANTI.

LE SIGNORE AVREBBERO LE SCARPE ROSSE

E I SIGNORI LE TESTE GROSSE

CON I CAPPELLI

CHE DONDOLANO COME I CAMPANELLI.

IO, A VEDERLI, MI METTEREI A RIDERE,

COME FACCIO ADESSO CHE SONO PICCOLA

E HO I DENTONI A PIANOFORTE

CHE MI PIACCIONO TANTO

PERCHE’ I BUCHI SONO I DIESIS

E SUONANO ALLEGRI COME ME.

 

AUTRICE: AMBRA GAUDINO        CLASSE 2° C - Scuola Primaria “A. Fabris” Codroipo (UD)


 Messaggero veneto 26 maggio 13
GIORNO e NOTTE: IL PREMIO
"Famosa e pianista" E la poesia di AMBRA conquista la giuria

dal Messaggero Veneto 29 maggio 13


Dal blog Messaggero Veneto:


Il sole splendeva alto nel meriggio, e tutti i giurati del Messaggero Veneto, della libreria Ubik e della Eme Ursella, si erano riuniti sulla sponda del lago: attendevano l’arrivo del tritone a cui era stata affidata la bottiglia contenente le 15 poesie finaliste. Erano tutti impazienti di rileggerle, di scegliere la poesia vincitrice e di conseguenza il “Gran poeta” che sarà incoronato sabato prossimo durante la cerimonia alle 17.30 alla libreria Ubik, in via Mercatovecchio, presenti il sindaco di Udine Furio Honsell e il direttore del Messaggero veneto, Omar Monestier.
All’orizzonte non si scorgeva ancora nulla, l’acqua era calma e riluceva i raggi del sole, ma ad un tratto iniziò ad incresparsi, un lungo collo iniziò ad emergere: i giurati trattennero il fiato, terrorizzati e incapaci di muoversi davanti a ciò che aveva tutte le fattezze di un mostro marino. La creatura lanciò un grido agghiacciante e si diresse verso di loro. Man mano che si avvicinava però perdeva quell’aspetto truce e quando finalmente fu giunta a riva i giurati ammirarono sottili fili di perle che gli cingevano il muso: erano redini!
Un sospiro di sollievo si levò dal gruppetto di umani, che già vedeva la fine de propri giorni. Il re tritone scivolò giù dal mostro marino (pare un cugino di Nessy del lago di Loch Ness) cavalcato all’amazzone e consegnò alla giuria la bottiglia tanto agognata. Venne rotto il sigillo, le poesie estratte e giudicate. Il “Gran poeta” fu scelto. Ora era solo necessario mantenere il segreto fino al 25 maggio e mandare un piccione viaggiatore ai 15 finalisti per avvisarli della premiazione.
Ma dove erano i piccioni? Dove era il giullare che avrebbe dovuto portarli nella gabbietta? Poi il giullare apparve… saltava da una parte all’altra e si arrampicava come un pazzo in posti improbabili con un retino in mano; cosa stava facendo? L’arcano fu presto risolto: il poverino, imbranato come sempre, era caduto in un tombino aperto e la gabbia con i piccioni gli era volata per aria aprendosi e liberando tutti i volatili spaventatissimi che erano volati ovunque, lontani da quel pazzo giullare. Giullare che una volta risorto dalla fogna con un retino stava cercando di riacciuffarli; il compito non si rivelò troppo facile, la puzza arrivava prima di lui e gli uccelli se ne volavano via. Dopo un paio d’ore furono recuperati tutti e spediti; la bottiglia contenente ora il nome del vincitore fu affidata al mostro marino Bessy che tornò ad immergersi negli abissi del lago.
Che altro dire? Il premio è concluso fanciulli! Chi sarà incoronato tra di voi? Lo scoprirete sabato prossimo alla libreria Ubik! Ci vediamo li! Partecipate numerosi!
Jennifer Ceconi         Università di Udine