venerdì 9 agosto 2013

FIABE SOTTO LE STELLE a CODROIPO (UD) parco Biblioteca 8 agosto 13

 Giovedì, 8 agosto 2013. Ore 20.30. Parco della biblioteca di Codroipo (UD). Ancora deve arrivare il buio. Bambini a frotte, con genitori, nonni e amici, si ritagliano il loro angolo da cui godere le fiabe che le lettrici volontarie di "Voltapagina" stanno per donare loro. Ci sono visi un po' sorpresi, coriandoli di innocente spontaneità. Ci sono occhi che guardano in su per avvistare la prima stella o la luna. Grande assente. Non importa.
 Paola Bidoli, l'anima della biblioteca, sezione ragazzi, invita all'ascolto. Con dolce fermezza. "Ssssst".
 Polvere di stelle cada su tutti, bambini e bambini cresciuti...

 Ecco la prima storia.... Lì e la Luna, raccontata da Francesca
                                       Lorenza segue con gli effetti, Viviana sostiene il libro
Poi Cecilia racconta "Voglio la Luna"
 Poi si canta, tutti insieme, la canzone delle 5 stelline...
5 stelline danzavano nel vento...un gatto le guardava e sorrideva contento...poi una nuvola dal cielo scese giù e una stellina non si vide più. %...4...3...2...1...Non c'erano più stelle adesso lassù. Soltanto un po' di luna illuminava il cielo blu. Ma il gatto russando la nube spaventò e nel cielo ad una ad una le stelle riportò...


 E poi Viviana legge la storia della "Luna con le orecchie" e Vanessa la illustra. Cecilia custodisce l'atmosfera propizia

 Il libro parla della luna che con le sue orecchie ascolta tutte le parole della terra.

Lei ascolta ogni cosa e la tiene nella sua memoria, poi usa queste parole per aiutare le persone a essere migliori.

La luna riesce a dare il sorriso alla maestra. Le persone che non sorridono non le piacciono.
Alla fine del libro la luna consiglia ai bambini di ascoltare e di aiutare tutte le persone.





 Altro momento magico: i "Pompieri" accendono le lanterne, sette, numero magico...



 Tutte vanno su a portare un messaggio di pace al mondo
 E poi per tutti un biscotto pan di stelle ed una lanterna speciale, da far volare come si vuole. Dono delle lettrici e della biblioteca.

 Grazie alle lettrici volontarie, al loro generoso dono, affidato con amore e dolcezza a tutti coloro che ancora amano ascoltare le fiabe e le storie più belle. Da sx: Cecilia, Viviana, Paola, Lorenza, Vanessa
Con Francesca e il provetto "Osservatore delle stelle"

Riflessione personale:
Gianni Rodari ha detto:  “Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire ad educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi, essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo”
Albert Einstein ha detto: “Se volete figli intelligenti leggete loro le fiabe; se volete figli molto intelligenti, leggete loro molte fiabe”
Entrambi hanno creduto nella forza attiva della fiaba nel percorso di crescita del bambino.
I bambini ci fanno capire che hanno un bisogno estremo di immergersi nelle storie, che parte dalla semplice richiesta di attenzione, passa per la necessità e il piacere di vivere nella mente una piccola avventura, per arrivare alla soddisfazione di sentire sulla pelle il lieto fine.
                  Aggiungo...non solo i bambini ma TUTTI abbiamo bisogno delle FIABE.

Nessun commento:

Posta un commento