lunedì 9 settembre 2013

CODROIPO (UD) - ENNIO MARTINIS PITTORE: MANI IN ARTE PER POZZO e per la chiesetta di SAN ROCCO

 

Originario di Cassacco, Ennio Martinis abita a Pozzo da una quarantina d’anni. Da quando è in pensione, egli dona al suo paese adottivo tempo, passione per l’arte in cui è professionista, la pittura. Titolare del noto Studio grafico pubblicitario Martinis di Udine, scenografo, disegnatore grafico, ideatore dei più famosi marchi pubblicitari tra cui la clessidra dell’Ado, è figlio di Aurelio, apprezzato caricaturista e conosciuto come il “Pittore delle Dolomiti o delle montagne”.

Ennio, dopo una vita trascorsa a capofitto nel lavoro, si dedica a  “Poç da l’agnul” cui mette a disposizione a piene mani la stimata professionalità.  Degni di nota il paziente restauro della scultura lignea e in ferro battuto della Madonna del Rosario e dei santi Domenico e Teresa, numerosi quadri, affreschi, cartellonistica e gigantografie per la festa di fine agosto, al cui interno spiccano la rappresentazione astratta dell’angelo, del pozzo con l’acqua nell’ “agâr” e l’allegoria dei costumi friulani nella Stajare.   Ma l’impegno più rappresentativo di Martinis riguarda interventi di riqualificazione e ripristino di opere trafugate in un recente passato nella chiesetta di San Rocco,  accanto al locale cimitero. Datata 1400, era stata privata anche dell’acquasantiera e  della statua lignea del Redentore, oggi conservata al Museo diocesano di Udine. Martinis ha donato alla comunità il quadro di San Rocco, rappresentato nel rispetto dell’iconografia tradizionale, dell’architettura storica e della bellezza e quello della Chiesetta con i fedeli delle comunità di Pozzo, Beano, Gradisca che ogni 16 agosto vi si riuniscono. Ma, come  a Martinis,  agli abitanti di Pozzo la chiesetta sta molto a cuore, tant’è che è nato un gruppo spontaneo “Borc San Roc”, capitanato da Angela Pevato, per far rincontrare i  residenti e i nativi e  raccogliere fondi per il restauro del pavimento e per l’acquisto dell’acquasantiera. La chiesetta non ha pretese artistiche, ma è splendida nella sua armonia ed essenzialità. In segno di riconoscenza per le offerte, Martinis ha stampato una pergamena artistica che riporta le immagini della chiesetta e di San Rocco viandante.  “Mi sono affezionato al paese adottivo – dichiara il grafico-pittore Martinis – e volentieri metto a disposizione le mie competenze grafiche e pittoriche. Lo stile a me più congeniale è l’astratto moderno ad olio, per opere di grandi dimensioni. Ma dipingo con gli acquerelli, con l’aerografo,  realizzo caricature, ritratti e quadri fino a rasentare la fotografia, molti affreschi con la tecnica ad olio su tela poi incollata sul muro, per evitare i danni dei raggi ultravioletti del sole. Non ho frequentato scuole di disegno per il semplice fatto che ai miei tempi non esistevano ma ho imparato le tecniche di pittura ed affresco dal prof. Caucich, nei corsi serali.



 
 
Inoltre, dal 2003, realizzo un presepio monumentale in stile Vinciguerra, il primo illustratore che ha inventato il processo dell’incisione, e che ogni anno si arricchisce di tre elementi. Per il Natale 2013 ne faranno parte la parrocchiale, la chiesetta di San Rocco e una “donna con arconcello. L’invito di venirlo a vedere in Via San Rocco è esteso a tutti, non solo ai miei paesani”.
 

Martinis ha realizzato anche il calendario 2014 “Barcon sul paîs di Poç”, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla Chiesetta di San Rocco. Il calendario si presenta come una sorta di radiografia di Pozzo, immortalato in un racconto visivo di 50 foto firmate Martinis, quale omaggio al suo paese.
particolare della copertina del calendario 2014

Natale 2013: presepio in Via San Rocco a Pozzo di Codroipo (UD)


 
 
 
Dal 2003, Martinis realizza un presepio monumentale in stile Vinciguerra, il primo illustratore che inventò  il processo dell’incisione,  che ogni anno si arricchisce di vari elementi. Il presepe è visitabile in Via San Rocco, nei pressi del pozzo, davanti all’abitazione di Angela Pevato, ideatrice di un gruppo spontaneo di abitanti e nativi, impegnato a ridare l’antico splendore alla chiesetta di San Rocco, adiacente al locale cimitero
Ringrazio Ennio Martinis per il prezioso ritratto che mi ha donato! Natale 2013



2 commenti:

  1. Gentile Pierina,
    sto cercando tracce relative ad un grafico di nome Martinis, ritrovato su opuscoli illustrativi di arredi della ditta Gavina di Bologna, risalenti agli anni Cinquanta, stampati da Fantoni Grafica di Venezia (di qui il pensiero che il grafico potesse essere del territorio veneto ..).

    Cercando nel web ho trovato la sola traccia plausibile nel suo blog - Ennio Martinis di Pozzo di Codroipo, un articolo del 2014 ….
    Chiedo cortesemente un aiuto:
    Ha qualche notizia aggiornata di lui …? Pensa di potere fornirmi un contatto tel o mail per potere verificare se fosse davvero lui il progettista di quegli interessanti depliant illustrativi?

    Ringrazio per l’attenzione, con un cordiale saluto!

    Daniele Vincenzi

    RispondiElimina
  2. telefono casa: 0432 907101
    spero di esserle stata utile.
    Mandi mandi ( è il saluto friulano)

    RispondiElimina