martedì 15 luglio 2014

FERMO (Marche) - con Abaco Viaggi T.O.

 FERMO: capoluogo di provincia, il cui simbolo è l'aquila imperiale. Trionfo di aranceti, palme ed oleandri per una città studentesca, tra le più belle delle Marche. Una città da vivere.


 
                                            Piazza del Popolo 
 Cattedrale del 1227. Portale in bronzo di fine 800 di Arto Sergiocomi di Offida.
 Pinacoteca civica di Fermo con la sala dei ritratti, sale nobili, sala degli stemmi, museo archeologico, pinacoteca con opere eccezionali, tra cui la pala di Rubens.

 Sala della storia locale con il gallo segnavento con i colpi delle truppe napoleoniche, l'aquila e l'uomo delle giostre.
 ADORAZIONE DEI PASTORI o LA NOTTE: 1608: Pala d'altare di Peter Rubens agli esordi. Il gioco di luce sulla mangiatoia, la vergine e gli angeli ne rivela il carattere pittorico.
 Mappamondo del 1713. Diametro 2 metri. Realizzato dall'abate Silvestro Ananzio Maroncelli di Fabriano con il pennino. Ha tracciato il globo conosciuto fino ad allora. Manca l'Oceania, non ancora scoperta.
 

 






Parete narrante in un negozio di oggettistica artigianale di Fermo

Nessun commento:

Posta un commento