lunedì 23 marzo 2015

ABACO VIAGGI e BROCADELLO VIAGGI al teatro Filarmonico di Piove di Sacco (Pd) - 6 marzo 2015

 

 
 Fausto Brocadello, titolare dell'agenzia Brocadello Viaggi di Piove di Sacco (PD), e Elisa Padovani, co-titolare di abaco Viaggi T.O. di Codroipo (UD) - protagonisti della serata di presentazione dei tour della nuova stagione,  nel teatro Filarmonico.

 


 

                                               Arles - Francia
                                                 Fenicotteri rosa della Camargue
                           Camargue, terra dei cavalli bianchi, e di luoghi sospesi tra terra e cielo.

                                        Cornovaglia- Stonehenge

 Teatro Filarmonico (soffitto nell'immagine -  decorato da Giuseppe Ponga (1892) raffigurante un cielo che accoglie le muse della musica e alcuni putti con cartigli recanti i nomi di noti compositori quali Verdi, Rossini e Puccini.).

L’edificio consiste in una graziosa costruzione, dipinta di rosa e decorata con stucchi e specchiature in marmorino e in pietra tenera. Nel 1861 fu costituita, con il preciso obiettivo di erigere una sala teatrale, una Società denominata appunto Del teatro Filarmonico, che già nel 1862 aveva dato il via ai lavori, affidando la progettazione all’ing. Giuliano Facchineti; la facciata invece, almeno per i particolari decorativi, si può ritenere opera di Giovanni Battisti Tessari (primo Maestro della «Scuola Pratica di disegno per artigiani» sorta a Piove di Sacco nel 1852). L’interno del teatro è caldo e raccolto.  Sopra il boccascena una decorazione a stucchi racchiudeva il ritratto del primo sindaco della Piove italiana, Enrico Breda; l’originale, opera del pittore Oreste da Molin, purtroppo disperso, è stato sostituito da una reinterpretazione in chiave moderna della pittrice Gabrie Pittarello. Un ulteriore elemento decorativo è costituito dalla balaustra del loggione rivestita da un pannello dipinto su supporto cartaceo. La sala teatrale, che si articola in platea e loggia sostenuta da esili ed eleganti colonnine in ghisa decorata, ha un palcoscenico piuttosto spazioso ed è affiancata da una sala di attesa, mentre i camerini per gli artisti, costruiti in un secondo momento, si trovano al piano superiore.

Nessun commento:

Posta un commento