martedì 22 dicembre 2015

MERCATINI DI NATALE...CHE PASSIONE


                                                     In Germania… il Natale nel  cuore

Andiamo insieme alla scoperta dei mercatini di Natale?  Hai presente quelli con le casette di legno, le musiche natalizie, i profumi speziati nell’aria?  Sì, quelli che ti fanno vedere in tv e ti vien voglia di fare la valigia e partire?  Per andare dove?  
C’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Ma, forse, prima di scegliere, ti piacerà sapere dove sono nati i mercatini e perché. E anche quando. La loro vera culla è il Nord Europa.
Esattamente a Dresda, capitale della Sassonia, in Germania,  è nato il primo mercatino della storia.  
                                                                                     E’ il 1434. 

Dresda è un piccolo paese mercantile e, un giorno la settimana,  vi si svolge un modesto mercato della carne nel luogo in cui oggi sorge Piazza Altmarkt.  Re Federico II e il fratello duca Sigismondo concedono  una prerogativa reale per tenere  aperto  il mercato  il giorno della vigilia di Natale.  Alla fine del periodo pre-natalizio di digiuno, i cittadini possono  così recarsi al mercato per comprare l'arrosto da cucinare per la festa di Natale.
Poi viene aggiunto  il Dresden Christstollen, il celebre dolce di Natale, che già nel 1471 veniva offerto  in dono agli infermi degli ospedali.  Oggi  è un dolce noto in tutto il mondo. Viene anche chiamato Striezel, o “pane bianco per i poveri a Natale”. E  Striezelmarkt è  oggi il nome del mercatino natalizio di Dresda,  il cui simbolo portafortuna è  Pflaumentoffel,  un piccolo felice spazzacamino fatto di prugne secche.  

La sua prima apparizione pare sia stata nel 1801, quando il piccolo Pflaumentoffel veniva raffigurato come un bambino di circa sette anni, con mantello e scaletta, pronto a pulire i camini e le ciminiere.  Con il tempo, dopo che l'età minima degli apprendisti spazzacamino veniva portata a 18 anni, anche la figura del piccolo ometto cambiava, fino ad assumere l'aspetto odierno: cappello a cilindro nero, collare e scaletta d'oro, vestito nero.
l mercato natalizio di Dresda diventa, di anno in anno, più grande e famoso. Ancora oggi, dopo secoli e secoli di storia, conserva un antico e speciale fervore. Sono oltre due milioni i visitatori che ogni anno arrivano nella capitale della Sassonia per lasciarsi andare alla idilliaca atmosfera natalizia.

Qual è il Mercatino di Natale più grande del mondo?   Sono in due a contendersi  il primato:  Norimberga , in Baviera.  Fu Martin Lutero a dargli vita, introducendo  l'usanza di fare dei doni ai bambini nel giorno della nascita di Gesù. Era l’inizio del 1500;  Stoccarda, vicino alla Foresta Nera, sud Germania. Occupa ben due vie e due piazze cittadine. Al centro di ognuna viene issato un abete che riflette i colori delle varie decorazioni.
I mercatini di Natale in Germania rappresentano una delle usanze più radicate e più amate del periodo prenatalizio. Non si tratta solo di occasioni per comprare decori natalizi o regali, ma anche di vere feste popolari. Ogni città e più piccolo paese ha il suo mercatino.

                                     Per amore della tradizione. Per amore del NATALE.

 

Nessun commento:

Posta un commento