venerdì 19 agosto 2016

"COME PETALI DI LUNA" il mio 2° LIBRO

 


parole in forma di poesia, racconti, di viaggio, di teatro, di canzoni e altro ancora…

 PRESENTAZIONI:

Sabato 1° ottobre 2016:
Salone delle Feste all'Astoria Italia di Udine (piazza XX settembre).
Ore 20.45 cena a favore dell'UNICEF con ospite la cantante Fiordaliso e presentazione del mio libro.
Lettura dei versi a cura degli attori del Teatro Anathema, alla presenza di personalità e autorità. Ringrazio dell'opportunità il Presidente Unicef provinciale il giornalista Alberto Zeppieri.
Chi volesse partecipare mi contatti: 3357736968

















Da Vita cattolica

1 ottobre 2016: serata magica. Grazie all'Unicef e al suo Presidente Alberto Zeppieri e ai tanti tanti amici intervenuti a farmi da "angeli custodi"

 






















Venerdì 14 ottobre 2016:
Da FERRIN a Bugnins di Camino al T (UD) ore 20.30. Ingresso libero con momento conviviale.


Stavolta scrivo del mio libro, edito dall'Orto della Cultura. Il secondo, realizzato dopo sette anni dal primo “Come aerei di carta”,  su sollecitazione di molte persone che, da tempo, mi invitavano a dargli un “fratello”. Il titolo “Come petali di luna” nasce dal fatto che la luna, per me, è musa ispiratrice dalle sembianze umane.  La luna sono io e ogni petalo è una parte di me. Di una me a volte persa nei meandri delle fantasie che mi portano altrove ma poi ritorno sempre alla base. Più ricca ed emozionata.
Una me orgogliosa di essere nata nel 1952 e di aver vissuto tra Pozzo, Codroipo, Camino e Codroipo di nuovo una vita impregnata di affetti e progetti e persone e luoghi.  In una porzione di tempo lungo quasi 42 anni, di cui 36 nella Scuola dell’Infanzia di Rivolto, ho incontrato e amato tanti bambini, ora donne e uomini che mi salutano nel modo più bello  “Ciao Maestra”.  
Mi piace specchiarmi in occhi impolverati dal tempo ma vividi, se amati, di persone sagge che della vita conoscono ogni sentiero.  Ne sono affascinata e ne traggo preziosi tasselli di vita densi di significati e insegnamenti. Mi reputo fortunata di ciò che sono, con tutte le mie timidezze e tare umane. A sollevarmi lo stomaco sino a farmi volare sono le passioni che nutrono il mio esistere. La mia numerosa famiglia, la musica, l’angeologia, i viaggi. Ma ciò che mi attrae da sempre è scrivere. Per me, scrivere è come respirare.
E questo libro distilla parole, dalle fogge e colori più disparati.  Vi si leggono poesie, in lingua friulana e italiana, poesie scritte dai miei nipoti, racconti, poesie e racconti in viaggio, racconti per ridere e d’amicizia, quasi canzoni, testi di teatro e parole di “carta”, ovvero articoli e redazionali apparsi su varie testate giornalistiche, e recensioni di libri, scelte tra le tante pubblicate.
Dedico questa raccolta ai miei sette nipoti: Sofia, Ambra, Morgana, Evita, Maria Zoe, Sebastian e Vincent. Sette immensi semafori nell’incognita dell’eternità. Mi sorprendo a sperare che il mio viaggio tra loro sia ancora lungo ma so bene che un giorno dovrò preparare i bagagli e partire. In realtà ho poche cose da metterci dentro.
Libri, sì, così continuerò a leggere loro quando sarò nel Paradiso delle nonne. Leggerò fiabe, poesie, racconterò di lune parlanti e case fatate, canterò la bellezza del vivere e ninne nanne per addormentare un mondo in pace. E, dondolando sulla luna, riunirò tutti i petali in un mazzolino e ne farò dono al buon Dio.

Nessun commento:

Posta un commento