giovedì 5 gennaio 2017

MADE IN CAMINO: 2° edizione a CAMINO AL T (UD) - 14 gennaio 2017







2° EDIZIONE  “MADE IN CAMINO” per aiutare i terremotati d'Abruzzo e Lazio


Un ‘iniziativa lodevole portata avanti grazie al Comune di Camino al Tagliamento e alla scuola di musica E.M.D.


E'  andato anche in onda in diretta su ”Radio Centro Musica” e  trasmesso sia in Italia che all’estero. 

  Dopo il successo della 1° edizione del 2015, messa  a punto dal musicista caminese Marco Della Mora, continua quest’anno grazie all’idea del cantante codroipese Angelo Seretti che ne ha preso il testimone, arricchendolo dello scopo benefico.  Ben cinque gruppi  musicali  hanno aderito e con entusiasmo, i Reevers, Ametista Quartet, Carry and The Same, The Gangsters e Black Sunshine e Angelo Seretti.

I Reveers,  autori di brani dalla precisa filosofia, sono attivi nella scena emergente udinese.  In uscita il loro  primo album  con l'etichetta discografica Toks Records. I componenti: Fabio Tomada alla chitarra elettrica,   
Ismaele Marangone alle tastiere,  voce e basso, 
Elia Amedeo Martina al basso e chitarra acustica,  Giulio Ghirardini alla batteria, voce e percussioni.


Gli  Ametista Quartet  puntano  a coniugare  diversi caratteri musicali e creare nuove sensibilità espressive, rielaborando  alcuni dei grandi classici del Jazz. 


La loro è musica originale  che spazia dal passato  alla  sperimentazione elettronica. Collabora anche con l'Accademia Musicale di Pordenone.    I componenti sono Alberto Carlini, tromba e flicorno, Christian Del Bianco, vibrafono e percussioni,  Lorenzo Ghirardini,  contrabbasso e basso elettrico,  Alberto Muscherà, batteria, clarinetto, percussioni.


CARRY &  The Same, neoformazione carica di energia e voglia di produrre buona musica formata da Matteo Locatelli, chitarra, Andrea Locatelli, cajon, Simone Pilutti, basso e Carry o Elisa Caraccio voce, cantautrice e vincitrice di importanti  concorsi. 



La band è composta da Giacomo Petrussa, tastiera e chitarra ritmica, Gianluca Margherit, batteria,  Antonio Soramel, basso e da Nicolas Morassutto, chitarra solista e voce.






I Black Sunshine sono una cover band rock blues composta da Chiara Venuti, voce,  Marco Mosticchio chitarra, Dario Gaudiano,  basso e Alessandro Truccolo,  batteria.  La band ha vinto  il primo posto nella sezione "live" al "Black  Blues Music Contest" di Pordenone. Apprezzato il  repertorio intriso di sonorità  rock e blues, ma arricchito da virate soul.


Angelo Seretti, apprezzato interprete  a livello internazionale del genere Crooner o confidenziale, stile  Frank Sinatra e Dean Martin.  Canta in cinque lingue ed è ai primi posti nella classifica nazionale degli ascolti radiofonici.


Intervenuti Silvia Jacuzzi in rappresentanza della Pro Loco di Camino e Mario Liani della Protezione Civile. Sono stati raccolti 400 euro che saranno consegnati alla Protezione Civile locale delle cittadine colpite dal terremoto. 
Marco Gollinelli, di Radio Centro Musica di Codroipo, ha informato sui dati di ascolto del concerto, nelle varie parti del mondo, in streaming e in diretta radio: ben 107 paesi del mondo collegati al concerto. Ultimo paese collegato è stato la Tanzania. 
Solo nella provincia di Udine 25.000 ascoltatori.

Il momento finale ha riunito sul palco i protagonisti del concerto cui sono stati tributati apprezzamenti e consensi.
                                                    






















La kermesse benefica è stata patrocinata dal Comune di Camino T,  dalla Pro Loco “Il Vâr” e dalla Scuola di Musica EDMA, Educazione e Disabilità. 






CAMINO AL TAGLIAMENTO (Ud)
        MADE IN CAMINO, RAFFINATA VETRINA DI MUSICA GIOVANE
Made in Camino. Fatto a Camino. Titolo grandioso per una vetrina di giovane musica nata e scritta qui, in questo angolo del Medio Friuli, autentico vivaio di autori, ragazzi e ragazze che  affidano a note e suoni le loro emozioni, le loro paura, il loro tempo non sempre facile.  Cosa che da fuori sembra facile ma non lo è.  Perché la musica è un amore che molto dà ma molto chiede. Sacrificio, passione, ore e ore di prove, tanto studio. Perché la musica non si improvvisa ma si costruisce. E poi ci vuole la capacità di stare in gruppo, superando l’egocentrismo, mediando con il punto di vista di tutta la band, condividendone lo stile e gli obiettivi.  E, dopo tutto questo impegno, cercare  orecchie e luoghi dove far sentire la propria creatura musicale che non sempre corrisponde ai canoni commerciali. Che, forse,  non salirà sui palchi blasonati ma ha tantissimo da dire, anche se è nata in provincia e se fa fatica a osare e a mettere le ali.  Un plauso quindi all’ idea del musicista caminese Marco Della Mora che ha voluto tenacemente l’anno scorso realizzare Made in Camino.  Proprio per mettere su un bel palco, davanti a un pubblico caloroso questo tipo di musica, quella “made in Camino”. Dopo il successo del 2015 ecco l’idea di quest’anno, nata dal cantante codroipese Angelo Lorenzo Seretti nei giorni del terremoto in Abruzzo. Per “aiutare questa  gente che ha perso tutto ci vorrebbe un concerto, magari di giovani musicisti di casa nostra”. Made in Camino è nata così, con il patrocinio e l’impegno del Comune di Camino, in primis dell’assessore alla cultura Cristina Pilutti, della Pro Loco “ Il Vâr”, della Scuola di Musica Edma. La sera del 14 gennaio ha visto esibirsi sul palco gioiello della sala teatro ben cinque gruppi:   Reevers, Ametista Quartet, Carry and The Same, The Gangsters, Black Sunshine  e il cantante stile Frank Sinatra Angelo Seretti. Una vetrina raffinata di vari generi musicali, con strumentazioni inusuali come il cajon, tromba,  flicorno,  vibrafono e percussioni,  contrabbasso e clarinetto. Ogni gruppo con il proprio carattere e il personale modo di fare musica. Con generosità, raffinata educazione, rispetto per i tempi di tutti, il giusto entusiasmo e la legittima emozione. Perché ogni nota è una loro creatura, tanto preziosa perché non conosce la gratuità né la banalità.
Con l’orgoglio di tutti coloro che le hanno dato linfa, Made in Camino ha vinto, come la musica e la solidarietà. 
 Il momento finale ha riunito sul palco i protagonisti del concerto cui sono stati tributati apprezzamenti e consensi. Il signor Marco Gollinelli di Radio Centro Musica ha letto i dati di ascolto in streaming: ben 107 paesi del mondo collegati al concerto. Ultimo paese collegato è stato la Tanzania. Solo nella provincia di Udine 25.000 ascoltatori.
I 400 euro raccolti sono già stati consegnati alla Protezione Civile di Camino che, insieme alle somme raccolte in altre iniziative, ha provveduto a farli pervenire nelle  mani sicure della Protezione Civile dei paesi terremotati.
                 

Nessun commento:

Posta un commento