lunedì 5 giugno 2017

ATHANOR GUITAR QUARTET - Presentazione del nuovo disco "ITALIANA" da ANGEL' S WINGS STUDIOS - 4 giugno 2017



gli athanor guitar quartet presentano il nuovo disco: "italiana!"
Matinèe musicale di presentazione del nuovo lavoro discografico degli Athanor Guitar Quartet: "Italiana", negli studi degli Angel'S  Wings   di Pantianicco di Mereto di Tomba (Ud).
Presentata dal giornalista Marco Mascioli e introdotta da Monica Zinutti, l'esecuzione degli Athanor si è rivelata una sorta di viaggio musicale in terra italiana, nella grande musica dal 1600 a oggi.
Un omaggio ad alcuni tra i compositori che hanno reso celebre l'estro italico nel mondo, da Monteverdi a Vivaldi, da Scarlatti a Paradisi e Rossini, fino ad arrivare a De Simone e Giorgio Tortora. Il Maestro Tortora, uno dei compositori importanti nel mondo della chitarra, è il  mentore del quartetto.
I brani eseguiti sono stati tratti dall'ultimo disco che ne contiene dieci,  registrati, mixati e masterizzati presso gli Angel's Wings Recording Studios e pubblicato dalla casa discografica Velut Luna.  
Molti dei brani proposti furono scritti originariamente per strumenti differenti dalla chitarra, e rappresentano quindi un invito a un ascolto "diverso" di motivi in alcuni casi anche molto noti.  La copertina  ha i colori che richiamano il mare e il cielo di Grado.
 Il Quartetto nasce nel 2009 ma l'attuale formazione si è consolidata nel 2012. I quattro chitarristi,  Maria Francesca Arcidiacono, Elisabetta Biondi, Mario Milosa e Fulvio Sain, hanno anche raccontato spezzoni delle loro esperienze di vita e musicali.  Maria Francesca Arcidiacono ha iniziato lo studio della  chitarra classica a 9 anni su invito dei genitori proseguendo il percorso didattico con solfeggio, interrotto al liceo classico. Su sollecitazione del marito, a 38 anni, ha completato il  percorso.  Elisabetta Biondi  ha iniziato lo studio della chitarra a 6 anni su sollecitazione della maestra dell'asilo, persona  a lei molto cara. Ha frequentato il conservatorio e ora insegna musica e chitarra. Mario Milosa ha iniziato lo studio della musica da bambino e da autodidatta,  proseguendo lo studio accademico classico.   Fulvio Sain ha inziato a suonare giovanissimo,  stimolato dalla famiglia di musicisti. Gli venne regalata una chitarra acustica e si avvicinò alla musica rock,  poi frequentò il conservatorio e ora insegna chitarra.
Hanno eseguito  "La tarantella" di Rossini, "Venti da sud",  "Toccata" di Paradisi meglio conosciuta come la sigla di Carosello e Sonata 450 di Domenico Scarlatti.


All'esibizione  del Quartetto è seguita la visita agli studi di registrazione. 
Il pezzo forte, accanto a Nico Odorico, è qui:  l'imponente Solid State Logic  o SSL, large format,  del 1980 e tra i più grandi d'Europa.
Era appartenuto a Jimmy Iovine, importante produttore discografico americano, nato a Brooklyn nel 1953, da famiglia originaria di Ischia e, a metà degli anni '70,  tecnico del suono per artisti del calibro di John Lennon e Bruce Springsteen.
Poi passò di mano a  Gary Barlow, cantante inglese, nato a Frodshan nel 1971,  leader del gruppo musicale pop dei Take That.Cessata l'attività, l'aveva messo in vendita e Nico, dopo lunga trattativa, riuscì ad averlo.

Fondata a Oxford (UK) nel 1969 da Colin Sanders, Solid State Logic (o più semplicemente SSL) ha cambiato il mondo della registrazione audio professionale nei primi anni 80 grazie alle sue console ancora oggi utilizzate da professionisti. E Nico è uno di questi, tra i migliori tre d'Europa. 


"La musica ha bisogno di tempi e di silenzi  per dispiegarsi" 
Nico Odorico.




1 commento:

  1. Pierina, grazie mille, sei sempre attenta a tutti i particolari. Monica

    RispondiElimina