martedì 8 maggio 2018

FORTE E CHIARO - mensile del MEDIO FRIULI - maggio 2018


 Codroipo (Udine)                            Giovani talenti di casa nostra



Mattia Comisso e la passione per il Circo 

 Non ha tempo per Facebook né per altre diavolerie tecnologiche, se non necessarie. L’orologio del suo cuore batte prima di tutto il tempo del circo, quello dei  coraggiosi acrobati e abili giocolieri che sanno regalare atmosfere uniche e giocose,  capaci di sorprendere grandi e bambini. Il suo nome è Mattia Comisso, un cammino nella vita lungo 29 anni gonfio di passione per il circo, nata e cresciuta con lui. Fin da piccolo, infatti, ne è attratto. Nel periodo delle scuole superiori, insieme a un gruppo di amici, scopre gli spettacoli di giocoleria.  Immediato il coinvolgimento ma sente il bisogno di seguire altri percorsi. 
A vent’anni, dopo il diploma all’Istituto d’Arte di Udine, un bel giorno lascia il lavoro fisso e sicuro, una famiglia dove sta bene e il suo paese, Goricizza. Con disarmante semplicità comunica ai suoi genitori di aver comprato una bicicletta in sella alla quale sarebbe andato a Tolosa a vedere un importante spettacolo circense. Inizia così la sua avventura sulle ali della libertà che lo sta ancora conducendo in giro per il mondo. 
Nel 2012, l'amico Davide Visintini lo invita per la sua prima convention di giocoleria a Roma. E’ il punto di partenza del duo di giocoleria "PassParDut". Poi, l'incontro con il circo contemporaneo friulano,  "Circo all'incirca" di Udine, dove un piccolo gruppo di artisti cerca alternative di vita,  insolite strade percorribili,  pensieri non conformati all'abitudine.  
 Mattia fa proprio il loro stile che si trasforma in espressione creativa, attenzione educativa e pratica di vita. Apprende le tecniche circensi e teatrali, privilegiando, in particolare, la disciplina del corpo a corpo. 
Determinante è l’incontro con la sua compagna,  Klara Hajdinovà, una ragazza della Repubblica Ceca conosciuta in Turchia, che  lo conquista non solo per la bellezza ma per la stessa passione per il circo.  Dalla loro intesa  nasce il “Circo Frico” che oggi li vede entrambi in scena. A divertire e sbalordire per le incredibili acrobazie, testimoni di una passione che non tiene conto dei sacrifici,  per la  bravura e la grande intesa,  percepita immediatamente dal pubblico.

Mattia, sia da solo che con Klara, ha  girato l’ Europa e parti di mondo tra performance e workshop, facendo strabiliare con i suoi spettacoli.  Continuamente viaggia e si forma. Significativi per la sua carriera sono stati gli incontri con il "Cirk de Votanik" di Atene, i laboratori della scuola di circo di Rogelio Rivel di Barcellona, il popolo del Cirqueon e del club Mlejn di Praga. Attualmente,  oltre a Circo Frico, Mattia fa parte della compagnia e del team di docenti di “Circo all'inCirca” di Udine  ed è interprete nella compagnia di Bratri v Tricku di Praga. 

 
Ritorna volentieri nella sua Goricizza e a Udine ma il suo cuore lo porta ovunque ci sia bisogno di quella speciale forma di sano divertimento che solo il mondo circense sa regalare.   

     
                                                 

Nessun commento:

Posta un commento