lunedì 28 gennaio 2019

CODROIPO (UD) TEATRO "TISCRIVOAMORE", con gli allievi Grandi del dip. i teatro Scuola di Musica "Città di Codroipo". 26-27 gennaio 19



Cosa si pensa dell’amore a quindici anni?   
Quando il corpo si trasferisce al cuore?  Quando si vorrebbe  stare chiusi nell'abbraccio per giorni e

giorni e ci si sente fatti di molecole d'amore? 

Di questo e molto altro parla lo spettacolo “Tiscrivoamore”, messo in scena dalla sezione Grandi del Dipartimento di Teatro della Scuola di Musica “Città di Codroipo”, con scenografie di Monica Aguzzi e Michele Zamparini e il contributo di Valentina Cengarle alle coreografie.
Tutto parte da un biglietto affisso a una delle porte della scuola. 

Da lì, 7 ragazze e 7 maschi di quindici anni, mettono a nudo i loro pensieri, timori, paure, fino a scoprire che l’amore è un'opera d’arte e, come

tale, va trattato con cura.
Tiscrivoamore è riuscito a far entrare il cuore di questi ragazzi in ogni persona del pubblico presente  all'Ottagono per due sere. Un doppio tutto esaurito ha premiato i 14 ragazzi di Teatrando e la loro regista Monica Aguzzi, anche autrice dei testi.   Grande soddisfazione per la Scuola di Musica “Città di Codroipo” e per il suo dipartimento di teatro giovanile che  riesce a donare spettacoli straordinari di un teatro vero, interpretato da ragazzi fortunati che, dovendo imparare tutto a memoria, fare tante prove e spettacoli,  non hanno tempo per accorgersi delle angherie in agguato. “Vorrei raccontare i miei sogni” diventa “Ti racconto i miei sogni” e “Tiscrivoamore” si traduce perfettamente con un tradizionale “Ti voglio bene”.   




Il valore di questo teatro sta nella velocità di arrivare al cuore di tutti, non solo del fortunato pubblico. I protagonisti trasferiscono il loro corpo al cuore e ci scrivono sopra una canzone bellissima, talmente bellissima da non starci in uno spartito, da non starci in una sala perché il suo destino è diventare un messaggio universale di speranza per un futuro d’amore ancora possibile nonostante gli scenari grigi che vorrebbero a tutti i costi dimostrarci il contrario.    

Tiscrivoamore è riuscito a far entrare il cuore di questi ragazzi in ogni persona del pubblico presente  all'Ottagono. Un doppio tutto esaurito ha premiato i 14 ragazzi di Teatrando e la loro regista Monica Aguzzi, anche autrice dei testi.   

Grande soddisfazione per la Scuola di Musica “Città di Codroipo” e per il suo dipartimento di teatro giovanile che riesce a donare spettacoli straordinari di un teatro vero, interpretato da ragazzi fortunati che, dovendo imparare tutto a memoria, fare tante prove e spettacoli, non hanno tempo per accorgersi delle angherie in agguato. 

“Vorrei raccontare i miei sogni” diventa “Ti racconto i miei sogni” e “Tiscrivoamore” si traduce perfettamente nel tradizionale “Ti voglio bene”. 







  Innamorarsi o credere di essere innamorati è una cosa che non si può spiegare perché non c’è niente da capire. 
                                                               
           A quindici anni l’amore si vive.                      
                                E basta.                        



                   Grazie a Laura Bosco per le foto che ha gentilmente condiviso.


























        

2 commenti:

  1. Anche Pierina arriva dritta al cuore.....e commuove!!!.....
    Grazie grazie grazie!!!!! Bellissimo come sempre!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo! Veramente toccante! Bravi tutti!!!♥️

    RispondiElimina